Reiki Sistema Usui

I tre Livelli di Reiki

L'Ideogramma di Reiki

Mikao Usui

I Principi di Reiki

Le Origini di Reiki

I Trattamenti

I Sette Chakras

Le ghiandole endocrine

I Cinque Organi

Femminile e Maschile

I Seminari

Calendario Seminari

Iscrizioni

Come Arrivare

Le Vergogne del Reiki

Legislazione

Sperimentazione

Links

Altri Argomenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai ad inizio pagina

Le Vergogne del Reiki

 

Questa pagina vuole essere una pagina di denuncia e chiarimento su quanto, purtroppo, sta accadendo nel mondo del Reiki.

Spesso e volentieri vengono proposti metodi e pratiche che nulla hanno a che vedere col Reiki della tradizione di Usui ma che vengono "spacciate" per tali.

Reiki funziona, ed anche egregiamente, purtroppo gli "uomini" funzionano un po' meno bene e spesso quelli che sono gli errori umani rischiano di far sì che vengano date "etichette" errate al metodo.

Porto l'esempio del caso "Arkeon" (ma ce ne sarebbero ben altri ....), associazione che si ispirava a Reiki, il cui presidente, Vito Carlo Moccia, maestro di Reiki, faceva eseguire esercizi terapici che portavano gli allievi alla spersonalizzazione e all'accettazione di qualunque cosa venisse proposta dal maestro e mirava a creare dipendenza psicologica.

Moccia è stato indagato insieme ad altri maestri formati da lui, dalla Procura di Bari per esercizio abusivo della professione, truffa aggravata, violenza sessuale, violenza privata e calunnia.

Per approfondimenti potete visitate i seguenti siti internet:

Il caso Arkeon

Centro Abusi Psicologici - www.cesap.net

Arkeon a "Mi manda Rai3"

Forum del Cesap su Arkeon e La Città della Luce

Articolo apparso su "Il Messaggero" il 09.09.08

Undici indagati a Bari (09.09.2008)

BARI (9 settembre) - Soffrivano di tumori, aids, infertilità, oppure avevano problemi spirituali, affettivi, matrimoniali. Così, si rivolgevano ad "Arkeon". Le prime volte, per partecipare ai seminari, pagavano intorno ai 260 euro. Man mano che si passava di livello, però, gli adepti arrivavano a pagare cifre sui 15 mila euro. Una coppia del Nord Italia che cercava di risolvere la propria crisi matrimoniale ha sostenuto, di fronte alla polizia, di aver pagato 100 mila euro, stessa cifra versata all'associazione da una donna che credeva di aver subito una violenza sessuale in passato.

Arkeon. Così "Arkeon", una psico-setta che utilizzava tecniche vagamente ispirate alla filosofia orientale del Reiki, è riuscita a truffare circa 10 mila suoi adepti in tutta Italia, creando nelle vittime una dipendenza psicologica e inducendole a partecipare in maniera costante ai suoi seminari. In questi seminari Vito Carlo Moccia, considerato dall'accusa a capo dell'organizzazione, faceva fare esercizi terapici che portavano alla spersonalizzazione e all'accettazione di qualsiasi indicazione venisse dal maestro.

Gli esercizi
che Moccia richiedeva ai suoi adepti comprendevano quello di travestirsi e andare a chiedere l'elemosina per strada, oppure il "no limits", durante il quale, secondo le denunce presentate, alcune vittime sarebbero state indotte a credere di avere subito abusi sessuali quando erano minorenni. Alcuni ragazzini venivano costretti ad assistere a episodi di forte impatto emotivo: un bambino di dieci anni ha visto la mamma picchiare l'ex convivente, un diciassettenne ha conosciuto i particolari della vita sessuale del padre.

Gli indagati al termine dell'inchiesta sul "metodo Arkeon" sono undici. Oltre a quellla di Vito Carlo Moccia (57 anni, di Noicattaro, residente a Milano), due anni di indagini hanno portato alla messa in stato di accusa di Antonio Turi di 52 anni, Francesco Morello di 59, Gabriella Fabbri di 61, Quirino Salerno di 40, Isa Calabrese di 39 e Massimo Vavalle di 40, considerati promotori dell'organizzazione. Alla quale partecipavano anche Francesco Ferrara di 41 anni, Grazia Bozzo di 43, Piero Mazza di 47 e Francesco Locatelli di 43. Vengono loro contestati i reati di associazione per delinquere, truffa, esercizio abusivo della professione medica, violenza privata, maltrattamenti di minori e incapacità procurata da violenza. I fatti si riferiscono al periodo compreso tra il 1999 e il 2008.

Le indagini erano scattate quando alcuni ex seguaci del gruppo avevano partecipato a trasmissioni televisive, denunciando le attività illecite di "Arkeon".

Comunicato Stampa del 29.09.09

In data odierna il GUP Dottor Marco GUIDA della Procura di Bari, ha sciolto la sua riserva e ha rinviato a giudizio i membri del gruppo Arkeon indagati per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, abuso della professione medica e psicologica, maltrattamento di minori, violenza privata,  incapacità derivata da violenza e calunnia.

Ad un unico indagato non sono stati contestati  i reati 81 e 610 del c.p. per prescrizione dei termini, mentre risulta rinviato a giudizio per i restanti.

Il GUP ha accolto le varie parti civili che si sono costituite per il procedimento penale e che oltre alle parti lese sono il Codacons, la Favis e il CeSAP.

Il procedimento penale avrà inizio presso il Tribunale di Bari il 20 Gennaio 2010.

Cosa non è Reiki

Reiki non è "le sedie"

Reiki non è "la fossa dei leoni"

Reiki non è "dare botte dicendo che si sta donando Amore"

Reiki non è "andare in processo"

Reiki non è ............................... un sacco di altre cose che, purtroppo, alcune persone che si definiscono maestri di Reiki affermano che sia.

Talvolta bisogna passare attraverso qualcosa per capire realmente e profondamente di cosa di tratta: .............una volta superata la delusione del crollo delle illusioni, rimane comunque la fiducia in Reiki che reputo essere un magnifico strumento di guarigione e crescita e che ho scelto di insegnare secondo il sistema Usui.

Ho voluto scrivere questa pagina ad onor del vero, perchè desidero che le persone si avvicinino a Reiki considerandolo per quello che è realmente.

Desidero che coloro che sono interessati a Reiki abbiano a loro disposizione strumenti ed informazione per valutare in autonomia quanto una cosa pulita e bella come Reiki possa venire "inquinata" dalle persone che la insegnano!

Nonostante ciò, rimane il fatto che Vito Carlo Moccia, come altri, fa parte del mio lignaggio di cui, lo posso assicurare, non vado fiera:

SISTEMA USUI DI GUARIGIONE NATURALE

NELLA DISCENDENZA DEI MAESTRI DELLA TRADIZIONE OCCIDENTALE

MIKAO USUI SENSEI, CHUJIRO HAYASHI, HAWAYO TAKATA,

PHILLIS LEI FURUMOTO, VITO CARLO MOCCIA, UMBERTO CARMIGNANI,

SILVIA BARABINO

 

Reiki non ha scopi ideologici o politici, non si pone in contrasto nè pretende di sostituirsi ad alcun tipo di confessione religiosa o di terapia medico-sanitaria.
LevergognedelReiki2